Vinitaly

bollicinews

1. Seleziona prodotto
2. Seleziona bottiglia
3. Numero serie
4. Numero contrassegno
Per una dimostrazione
inserire il seguente
codice d'esempio:

Moscato di Asti
75 cl
aaa
1234567
bollicinews
bollicinews bollicinews

Vinitaly

Dolce

Vinexpo

Vinitaly

L’Asti e il Moscato docg a Vinum di Alba, tra apertivi di tendenza e abbinamenti golosi

Nei due fine settimana di “Vinum”, la rassegna enologica che si terrà ad Alba dal 26 aprile al 4 maggio, il Consorzio dell’Asti e del Moscato d’Asti docg, sarà presente con una serie di proposte che vogliono ribadire il forte legame tra la zona d’origine del vitigno, cioè le tre province del Sud Piemonte, Alessandria, Asti e Cuneo, e i due vini Asti e Moscato docg. LEGGI TUTTO –>

Vinitaly 2014. Linea Verde Orizzonti della Rai parla del Consorzio dell’Asti

Di seguito il link di linea verde orizzonti della puntata andata in onda sabato 12 aprile. Dal minuto 40’50’’ al 42’45’’ si parla del Consorzio dell’Asti docg! Cliccate qui

Vinitaly 2014. Winepassitaly.it intervista il direttore generale del Consorzio, Giorgio Bosticco

Ecco l’intervista realizzata dal portale Winepassitaly.it al direttore generale del Consorzio dell’Asti docg, Giorgio Bosticco.

Le tedesche amano le dolci bollicine, Asti e Moscato docg viaggiano in Porsche

Successo al di là delle più rosee previsioni per i raduno monomarca di auto Porsche che si è svolto il 29 marzo al Relais San Maurizio di Santo Stefano Belbo. LEGGI TUTTO –>

Vinitaly. Le ragioni di una scelta diversa Asti e Moscato d’Asti docg all’inaugurazione del padiglione piemontese

All’appuntamento con il Vinitaly, in programma a Verona Fiere dal 6 al 9 aprile, il Consorzio dell’Asti docg sarà presente in maniera diversa. Per il 2014 non ci sarà la grande area istituzionale del Consorzio che aveva destato negli anni scorsi interesse e curiosità.

La necessaria razionalizzazione delle spese promozionali e altre priorità di scelta negli investimenti su mercati emergenti ci hanno indotto a sospendere per quest’anno la partecipazione diretta al Vinitaly” confermano i vertici del Consorzio.

Operatori e visitatori della kermesse veronese troveranno comunque l’Asti docg e il Moscato d’Asti docg negli stand delle decine di aziende consorziate, piccole e grandi che partecipano al Vinitaly

Si brinderà con l’Asti docg, il Moscato d’Asti e l’AstiHour all’inaugurazione nell’area istituzionale del Piemonte al padiglione 10 – settore incontri e dibatti gestito dal Consorzio Piemonte Land.

Nei giorni della rassegna il sito www.astidocg.it sarà costantemente aggiornato così come il blog www.astidocgblog.com

 

Al raduno Porsche a Santo Stefano e Mango sorprendenti assaggi d’uva moscato

Passione per i motori e lo stile inconfondibile di un marchio come quello Porsche accomuna i partecipanti al raduno monomarca che si terrà sabato 29 marzo al Relais San Maurizio di Santo Stefano Belbo. Trentacinque auto del prestigioso marchio tedesco percorreranno le strade di Langa giungendo fino all’enoteca regionale di Mango dove è prevista una degustazione di Asti e Moscato docg. Sarà possibile assaggiare anche grappoli di uva moscato maturi, perfettamente conservati dalla scorsa vendemmia grazie ad un processo di crioterapia che usa “neve carbonica” a meno 80 gradi, messo a punto dai tecnici del Consorzio dell’Asti docg.

 

 

Brindisi con l’Asti docg al forum nazionale dell’Agriturist

Brinderanno con l’Asti docg al successo delle loro attività di agriturismo i partecipanti al Forum nazionale di Agriturist organizzato ad Asti dal 25 al 27 marzo da Confagricoltura.

Relatori e ospiti delle tre giornate di dibattito si ritroveranno al Polo Universitario di Asti e alla Tenuta Montemagno dove è atteso per le conclusioni anche il presidente nazionale di Confagricoltura, Mario Guidi.

«Approfondiremo il tema dell’accoglienza agrituristica tra cultura, cibo e paesaggio nell’era del web» dice Fiorella Riminato che dirige Agriturist Piemonte.

 

Incontro tra i vertici del Consorzio dell’Asti il sindaco Brignolo e l’assessore Cerrato. «La città di Asti deve credere di più sull’Asti docg»

Il legame tra la Città di Asti e il Consorzio di tutela dell’Asti docg è un fatto storico incontrovertibile e non solo perché il Consorzio vi fu fondato nel 1932 e da allora ha sede nella città di Alfieri.  LEGGI TUTTO –>

Sarà richiesto lo sblocco dei 5 quintali di resa della scorsa vendemmia per integrare la giacenza complessiva. 500 euro ad ettaro in più ai viticoltori

La ripresa del mercato ha ridotto le giacenze e indotto il Cda del Consorzio, recentemente rinnovato, a richiedere alla Regione Piemonte lo “sblocco” di quei 5 quintali ad ettaro di uva raccolta la scorsa vendemmia. Se la richiesta sarà confermata dall’assessorato regionale all’Agricoltura, l’uva potrà essere rivendicata a pieno titolo come produzione a docg, portando la resa a 100 quintali per ettaro. Per i produttori di uva lo sblocco equivale ad un incasso in più di circa 500 euro/ettaro di vigneto.

Bouquet Tv. Intervista al presidente del Consorzio dell’Asti docg, Gianni Marzagalli

Ecco l’intervista che Gianni Marzagalli ha concesso al canale Bouquet Tv subito dopo la sua conferma alla presidenza del Consorzio dell’Asti e del Moscato d’Asti docg.