Vinitaly

bollicinews

1. Seleziona prodotto
2. Seleziona bottiglia
3. Numero serie
4. Numero contrassegno
Per una dimostrazione
inserire il seguente
codice d'esempio:

Moscato di Asti
75 cl
aaa
1234567
bollicinews
bollicinews bollicinews

Vinitaly

Dolce

Vinexpo

Vinitaly

Sabato a Mango “Coltiviamo Bollicine”, con mostra mercato, dimostrazioni in vigna e dibattito tra i big dell’Asti docg

Mango dedicherà la giornata di sabato 26 luglio 2014 alla rassegna «Coltiviamo Bollicine». Sarà anche l’occasione per fare il punto sui mercati internazionali dell’Asti docg e del Moscato e sulle strategie delle principali Case spuantiere.

Il programma della giornata è intenso.

A partire dalle 9.00 il paese di Langa ai confini tra l’Albese e il Canellese ospiterà una mostra mercato di attrezzature specializzate per la coltivazione delle vigne di collina.

Patrocinato dal Comune di Mango e organizzato dalla Pro loco, dall’Enoteca Regionale Colline del Moscato e dal Consorzio di Tutela dell’Asti, «Coltiviamo bollicine» sarà una riflessione a 360° sul mondo delle bollicine dolci piemontesi, sulle novità tecnologiche in vigna e le pratiche per aumentare il valore ecologico del lavoro tra i filari.

La giornata vedrà una fitta serie di incontri e dimostrazioni pratiche e vuole diventare un importante momento di incontro professionale dedicato a tutti gli operatori vitivinicoli del mondo del Moscato d’Asti.

A partire dalle 9.00 verrà inaugurata l’area esposizione con oltre 60 standisti che esporranno attrezzature viticole dedicate ai vigneti in collina e prodotti ad alta innovazione tecnologica per l’agricoltura.

Alle ore 10.00 è prevista la prima dimostrazione in vigna di macchinari in grado di agevolare le lavorazioni di fila e interfila, sfogliatura e cimatura. Allee 11.00, nell’area espositiva si terrà una dimostrazione sulle modalità di distribuzione di agrofarmaci in vigneto con taratura della macchine per concentrare le irrorazioni e limitare la dispersione dei prodotti. Interveranno ricercatori della Facoltà Agraria di Torino.

Alle 14,30 nel salone dell’Enoteca regionale Colline del Moscato si discuterà del “Fascicolo aziendale come strumento di gestione aziendale”a cura ei tecnici delle Regione Piemonte.

Alle 17.00, seconda prova pratica nei vigneti con dimostrazioni di nuove attrezzature, in particolari atomizzatori.

 

Alle 19.30, nell’area espositiva, si aprirà l’attesa tavola rotonda “L’Asti e le sfide del futuro” che vedrà a confronto alcuni degli esponenti di spicco delle principali Case spumantiere ed affermati produttori di Moscato d’Asti docg. Sono previsti gli interventi di Lorenzo Barbero (Gruppo Davide Campari), Massimo Marasso (Fratelli Martini), Roberto Bruno (Fontanafredda), Alessandro Picchi (Gancia), Valter Bera di Neviglie, Stefano Chiarlo (Michele Chiarlo), Romano Dogliotti di Castiglione Tinella. Interverrà il direttore generale del Consorzio dell’Asti Giorgio Bosticco. Modera l’incontro il giornalista Sergio Miravalle.

In serata “Quattro salti con lo chef…….. risotto e bollicine”.

Per tutta la giornata sarà disponibile un punto ristoro e dal pomeriggio nel cortile delle scuole di Mango (Via Beppe Fenoglio) si potrà provare anche l’AstiHour, il nuovo modo di gustare l’Asti Docg, in abbinamento con estratti di frutta fresca.

 

Mango Musica 2014

L’Enoteca Regionale “Colline del  Moscato” è lieta di presentarvi la sua programmazione musicale estiva.

Mercoledì 9 Luglio ore 21.00
Contrabbassi in Musica

Giovedì 10 Luglio 2014 ore 21.00
Incontri Musicali con:
Massimiliano Génot pianoforte e Giulio Sanna violloncello

L. Van Beethoven

Cello Sonata No.1,Op.8 No.1
F. Liszt
Rapsodie Ungheresi N.2, 4, 11, 12, 17
Venerdi 11 Luglio 2014 ore 21.00
Orchestra Mangomusica 2014
Direttore Mario Lamberto

Sabato 12 Luglio 2014 ore 21.00
Incontri Musicali con:
Massimo Macrì violoncello e Giacomo Fuga pianoforte

F.Chopin
2 Polacche op.26
n.1 in do diesis minore -n.2 in mi bemolle minore

F.Liszt
2 Rapsodie ungheresi:
n.3 in si bemolle minore – n.9 in mi bemolle maggiore “Carnevale di Pesth”

R.Strauss
Sonata in fa maggiore op. 6 per violoncello e pianoforte
( allegro con brio – andante ma non troppo – finale,allegro vivo)

 

FESTA DEI CONFERITORI DI UVA MOSCATO DELLA MARTINI & ROSSI

Si è tenuta oggi presso il ristorante “La Cascata” di Verduno l’ annuale festa dei conferitori di uva moscato dell’ azienda Martini e Rossi.

Il Consorzio dell’ Asti docg, come in tutte le altre feste, ha partecipato offrendo in degustazione l’ aperitivo del momento: l’ ASTIHOUR.

Ancora una volta i freschi cocktail a base di Asti docg e frutta fresca fanno centro, convincendo anche i conferitori di uva colpiti ed affascinati da un’ associazione così giovane e nuova.

Il sogno di Rebeka Li Lu si è avverato.

Il sogno di Rebeka Li Lu si è avverato. La giovane cantante cinese, eletta Lady Asti, vincitrice di un contest televisivo a Shanghai che l’ha vista prevalere su 27 mila concorrenti, si è esibita sabato sera sul palco della rassegna Asti Musica, nella suggestiva cornice di piazza Cattedrale.  Tre brani accolti dai calorosi applausi del pubblico. Un saluto musicale cui Rebeka teneva moltissimo e che valgono come portafortuna per la sua carriera.

REbeka è in questi giorni in Italia accompagnata dal manager Angelo Morano che sta seguendo in Cina l’operazione Lady Asti d’intesa con Consorzio di tutela dell’Asti docg.

“Sono felice ed emozionata di essere qui ad Asti, una città che conoscevo solo per aver dato il nome al vostro dolce spumante che anche noi in Cina stiamo cominciando a conoscere” ha detto Rebeka

La sua storia merita di essere raccontata.

 

Il salotto dell’Asti Hour ad Asti Musica

Alle note di Asti Musica quest’anno si aggiunge il  profumo di Asti Hour. Il Consorzio dell’Asti sarà presente da questa sera in piazza Cattedrale con una pagoda salotto di degustazione dove si potrà sorseggiare l’Asti Hour, il nuovo modo di bere l’Asti docg, in abbinamento con estratti di frutta fresca.
Ogni sera dalle ore 19 l’Asti Hour si propone come aperitivo per accompagnare i cantanti che daranno vita al ricco cartellone della rassegna musicale. Sarà possibile scoprire Asti Hour nelle sue quattro versioni al limone, fragola, arancia e pesca. Il salotto-degustazione si aprirà anche agli incontri con gli artisti prima e dopo gli spettacoli.
Il Consorzio, d’intesa con il Comune di Asti, devolverà gli utili delle degustazioni (3 euro per ogni Asti Hour e 2 euro per una coppa di Asti docg) a scopo benefico.
Il Consorzio partecipa al lutto per la scomparsa di Giorgio Faletti e ha rinviato la partecipazione di Lady Asti la cantante cinese in Italia in questo periodo che avrebbe dovuto esibirsi alla sospesa Anteprima di Asti Musica di lunedì sera.

 

 

Gita a Milano per Rebekah Lee, la Lady Asti di Shanghai.

Fa tappa nella mondana Milano la principessa dell’ Asti Docg per visitare il Duomo, le vie del centro,  le vetrine più belle d’ Italia e per un incontro con Oscar Farinetti, patron di Eataly che le fa scoprire il gusto ed il cibo italiano.

“Non riesco a descrivere l’ emozione per aver conosciuto un’ architettura ed una vita così diversa dalla mia”, dice Rebekah, “ non pensavo che il cibo e la cucina potessero essere così affascinanti e anche così belli da vedere”

In settimana Rebekah sarà a Genova, Firenze e Roma per un’ incontro istituzionale ed un’ intervista da Decanter, noto programma di Radio 2.

L’ 11 luglio invece, Rebekah incontrerà a Lucca, nella sua ultima data del tour estivo, la sua grande beniamina  Emma Marrone, con la cui canzone ha vinto il concorso canoro di Lady Asti.

Prima del suo rientro in Cina, Rebekah tornerà ad Asti per un ultimo saluto alla terra che l’ ha incoronata principessa e per una breve esibizione presso “il salotto di Astimusica”, che il Consorzio dell’ Asti Docg ha allestito nell’ affascinante P.za Cattedrale dove da 20 anni ha sede l’ ormai noto festival musicale.

 

Rinvio conferenza stampa con Lady Asti in China

Siamo spiacenti di informarvi che per motivi di ritardo di connessione aerea Lady Asti China 2013 non potrà essere presente alla conferenza stampa di oggi per cui il tutto viene rinviato a lunedì 7 luglio 2014 (orario da definire) durante Anteprima di AstiMusica che vedrà la nostra Lady Asti protagonista di un momento canoro all’interno della manifestazione.

Scusandoci per l’inconveniente ed in attesa di incontrarci lunedì ad Asti in Piazza Duomo all’interno dello spazio AstiHour, dove sarà nostro piacere offrirvi un aperitivo in musica.

Rebekah Lee, la Lady Asti di Shanghai giunge in Italia

Dal 3 all’8 luglio, la “Cenerentola cinese” trasformata in principessa dall’Asti Docg trascorrerà un soggiorno nel Belpaese per conoscere le terre del vino che hanno coronato il suo sogno

Ci sono storie che iniziano con il botto. Una di queste è quella di Li Lu, in arte Rebekah Lee, la “Cenerentola  cinese” di 21 anni che, grazie ad una bottiglia di Asti Docg, ha coronato il suo sogno di celebrità vincendo il contest canoro Lady Asti 2013 e guadagnandosi un posto nello showbiz di Shanghai. Rebekah, ospite del Consorzio dell’Asti, sarà in Italia dal 3 all’8 luglio per trascorrere un soggiorno nel Belpaese, partecipare a eventi media e conoscere le terre dove nasce il vino che l’ha trasformata in Qibao Nuwang, la «regina della bollicine».

«Il mio viaggio in Italia è un sogno dentro un sogno», ha commentato Rebekah, «vedrò per la prima volta luoghi che finora avevo visto solo in cartolina, sono felicissima ed emozionata».

Un’avventura, quella di Rebekah, che comincia dall’Anhui, una provincia della Cina Orientale. Nata da una famiglia di origini modeste, si iscrive all’Università di Nanchino dove comincia a studiare canto e danza. Il suo obbiettivo è quello di trovare un posto nella rutilante industria dello spettacolo cinese. La svolta alla sua carriera arriva nel luglio del 2013, con il lancio del concorso Lady Asti, il contest canoro che attraverso le sale karaoke della città di Shanghai e l’utilizzo dei social network seleziona le migliori cantanti e showgirl per trovare la reginetta dell’Asti Docg.

Dopo essere stata selezionata tra oltre 25 mila candidate e dopo aver sfidato le 5 mila partecipanti alla gare nei KTV (le sale karaoke), Rebekah ha avuto accesso alle fasi finali del concorso. Prima superando il giudizio popolare dei social network e poi trionfando sulle 12 finaliste durante lo show conclusivo: «Ha vinto il mio modo di interpretare la musica in chiave frizzante, fresca e pop», ha dichiarato, «proprio come le bollicine dell’Asti».

L’incoronazione di Rebekah, avvenuta nella prima settimana di dicembre, è stato l’atto conclusivo del progetto Lady Asti 2013, il contest canoro sponsorizzato dal Consorzio dell’Asti e gestito da Insider International dei fratelli Angelo e Vincenzo Morano. L’idea del concorso nasce in seguito alle indagini del Consorzio che hanno individuato nel pubblico femminile della città di Shanghai (una megalopoli da oltre 25 milioni di abitanti) un’enorme potenziale promozionale e commerciale, l’occasione di creare un nuovo spazio di mercato posizionando l’Asti docg nell’area del glamour e del divertimento. Il concorso, una sorta di X-Factor giocato sui social network e le performance delle cantanti nelle popolari sale karaoke della città (assiduamente frequentate dal donne, ma anche da business men cinesi), ha visto la partecipazione di 25 mila ragazze, 5 mila sfide dirette, oltre 600 video caricati sui social network e 2 milioni di persone votanti tramite web.

«I numeri di Lady Asti hanno dimostrato il successo di un’operazione che mira ad aumentare i volumi di Asti importati Cina: tutto ci fa presupporre che si possa creare un format da esportare in altre città», ha dichiarato Giorgio Bosticco, direttore del Consorzio dell’Asti.

Il presidente, Gianni Marzagalli a aggiunto: «Nel frattempo, il Consorzio ha deciso di riconfermare il progetto Lady Asti per il 2014. Sul sito cinese del contest è già possibile candidarsi per la nuova edizione, che si prospetta più ricca, scoppiettante e partecipata della precedente. Il tutto con un focus commerciale ben preciso, conquistare il grande mercato dei karaoke e della vita notturna cinese, settore di importanza strategica per il numero di bottiglie consumate».

 

Rebekah Lee sarà presente

giovedì il 3 luglio, alle ore 18.30,

nella sede del Consorzio di Isola d’Asti

per incontrare i media e raccontare la sua storia.

 

Si stà anche organizzando una sua esibizione all’Asti Musica 2014.

 

Asti, 1°luglio 2014

Ufficio Stampa Consorzio Asti docg

 

Il Consorzio dell’Asti brinda al riconoscimento Unesco

A Doha con la delegazione piemontese
Il valore della “core zone” dedicata al Moscato

Il Consorzio dell’Asti docg partecipa con entusiasmo ai festeggiamenti per il riconoscimento a Patrimonio dell’Umanità decretato dall’Unesco dei territori del vino di Langhe-Roero e Monferrato. La delegazione piemontese che a Doha, capitale del Qatar, ha seguito la proclamazione, ha brindato con le bottiglie di Asti docg istituzionali inviate dal Consorzio come segno benaugurale di conclusione di un lungo iter di preparazione della candidatura , ma soprattutto all’inizio di una nuova stagione di successi per l’intero territorio.

Il presidente del Consorzio dell’Asti Gianni Marzagalli commenta soddisfatto: “Il riconoscimento dell’Unesco è un traguardo raggiunto, ma non è la fine della corsa, anzi d’ora in avanti tutti debbono avere la consapevolezza di operare in una terra che va ancor più valorizzata e rispettata”.

Giorgio Bosticco, direttore del Consorzio, ha seguito da vicino le complesse vicende che hanno portato al prestigioso riconoscimento Unesco: “Siamo particolarmente felici che una delle sei “core zone” che rappresentano il cuore dell’area tutelata dall’Unesco sia dedicata all’Asti spumante e alle cattedrali sotterrane di Canelli, da dove la proposta di chiedere la tutela Unesco è partita e si è sviluppata”.

Bosticco, che è anche di recente stato eletto alla presidenza del “Consorzio Piemonte, Land of perfection”, che raggruppa i principali consorzi del vino piemontese ricorda la necessità di “fare gioco di squadra con una spinta e una determinazione nuova, sapendo che le nostre terre e il lavoro dei nostri vignaioli sono ora riconosciuti in tutto il mondo e sono diventati non più nostri, ma di tutti coloro che amano considerarsi cittadini del mondo, esattamente come l’Asti spumante, il più brindato nel mondo tra le bollicine italiane a docg”.

 

Tecniche analitiche innovative nell’ analisi del vino

“Il vino è un composto di umore e luce” diceva Galileo Galilei ma non solo.

Oltre a tali componenti, il vino contiene tantissime altre sostanze, alcune delle quali sono desiderate, in quanto danno un sapore gradevole al vino oppure hanno un effetto positivo sulla salute (ad esempio i polifenoli e le antocianine), mentre altre sostanze sono indesiderate, in quanto danno un sapore sgradevole al vino oppure hanno un effetto negativo sulla salute.

Partecipa al seminario gratuito “Tecniche analitiche innovative nell’analisi del vino” per scoprire come anticipare future contaminazioni.

I nostri specialisti insieme ad esperti di settore condivideranno la loro esperienza applicativa.

Registrati subito mandando una email a: sara.gagliardi@thermofisher.com