Vinitaly

bollicinews

1. Seleziona prodotto
2. Seleziona bottiglia
3. Numero serie
4. Numero contrassegno
Per una dimostrazione
inserire il seguente
codice d'esempio:

Moscato di Asti
75 cl
aaa
1234567
bollicinews
bollicinews bollicinews

Vinitaly

Dolce

Vinexpo

Vinitaly

Il Consorzio a Spoleto e Zurigo. Il Ministro Romano (Mipaaf) brinda con l’Asti docg: «eno-eccellenza italiana da tutelare». Ricagno: «Impegno importante». Bosticco: «Lavoriamo in questo senso»

Dalla capitale del festival dei due mondi alla città più grande della Svizzera: il Consorzio per la Tutela dell’Asti docg e del Moscato d’Asti docg prosegue nella sia intensa attività di promozione delle bollicine dolci bianche piemontesi in Italia e all’estero.

Il primo appuntamento è quello relativo la rassegna “Vini nel Mondo”- http://www.vininelmondo.org/ – che si svolge a Spoleto dal 3 al 5 giugno, ma con un’anteprima già il 2 giugno. La presentazione dell’evento si è svolta a Roma. Presente, tra gli altri, anche il ministro per le Politiche Agricole e Forestali, Francesco Saverio Romano, che ha brindato all’iniziativa con una coppa di Asti docg e ha dichiarato che: «Eventi come Vini nel Mondo devono penetrare un mercato che ha bisogno di essere sollecitato al fine di promuovere al meglio l’immagine del Made in Italy nel mondo.  L’obiettivo – ha aggiunto il ministro – è avere un impatto sul mercato enogastronomico, che rappresenta la seconda ragione di visita del nostro paese, infatti una parte di turisti tornano in Italia proprio grazie ai vini,  alle eccellenze alimentari, alla curiosità sulla coltura vitivinicola e sui metodi di produzione. È infine necessario tutelare le nostre eccellenze con la tracciabilità attraverso l’etichettatura, la sicurezza dei prodotti combattendo le contraffazioni. Tra i miei impegni –  ha concluso Romano – c’è quello di porre il Ministero al centro di un coordinamento sempre crescente delle risorse da impiegare in comunicazione, in Italia e all’estero».

Parole, quelle del ministro sulla tutela del made in Italy, che vanno nel solco delle attività del Consorzio dell’Asti le cui azioni a garanzia della docg hanno recentemente portato alla scoperta di almeno cinque milioni di bottiglie di falso docg prodotti da aziende russe pe il mercato della Federazione degli Stati ex sovietici.

Tornano a Vini nel Mondo la formula dell’evento, giunto alla sesta edizione, prevede quattro giorni ricchi di eventi dedicati al mondo del vino, al gusto e al piacere del bello in una cornice di assoluto fascino. Con incontri, esposizioni, degustazioni e spettacoli che diventano gli ingredienti vincenti di una manifestazione che sempre di più acquista consensi.

Protagonista assoluto della manifestazione è il vino italiano, in molte delle due declinazioni regionali, tra igt, dop e docg, e spesso accompagnato dai prodotti tipici eccellenze della tavola nazionale. Previsti anche assaggi di etichette straniere.

A “Vini nel Mondo” a Spoleto l’Asti DOCG sarà presente con un banco d’assaggio e la sua poliedricità verrà dimostrata con la degustazione in purezza in abbinamento alle tipicità locali. Inoltre per tutta la durata della manifestazione i negozi della città esporranno in vetrina bottiglie di Asti docg e Moscato docg e nei ristoranti spoletini, ai commensali che ordineranno un dolce di fine pasto sarà offerto un calice di Asti e di Moscato d’Asti.

Nei giorni di giovedì 2, venerdì 3 e sabato 4 giugno con due appuntamenti al giorno si svolgeranno mini corsi di formazione sull’Asti docg ed il Moscato d’Asti docg i vini aromatici per eccellenza sempre in abbinamento alle tipicità agroalimentari umbre tenuti dall’Enol. Lorenzo Tablino.

L’Asti, poi, sarà al centro della notte bianca che si vivrà tra il 4 al 5 giugno. Per il brindisi ufficiale sarà stappato un Mathusalem, la grande bottiglia che contiene 6 litri di Asti spumante docg, contrassegnata da un’etichetta che commemora il 150° dell’Unità d’Italia.

In Svizzera, a Zurigo, il 6 giugno, l’Asti e il Moscato d’Asti parteciperanno, come già qualche settimana fa a Copenhagen in Danimarca, alla rassegna “Barolo & Friends Event” – http://www.baroloevent.com/ -, vetrina di vini doc e docg del Piemonte.

La manifestazione si svolgerà nella prestigiosa sede della Kongress Haus, nel cuore della città più grande della Confederazione Elvetica.

Sarà articolata in due momenti distinti: il primo rivolto al trade, riservato al pubblico di soli accreditati, con incontri tra produttori e importatori, degustazioni e seminari sui vini e le eccellenze agroalimentari piemontesi per operatori del settore, ristoratori, titolari di enoteche, commercianti, sommelier e giornalisti.

Sarà allestito un corner dedicato ai prodotti specifici, alle enoteche, ai consorzi e alle strade del vino piemontesi, seminari sui vini doc e docg, tra cui l’Asti e il Moscato d’Asti, ma anche sui formaggi dop e sui cibi piemontesi e i loro abbinamenti ai vini.

Tra il tardo pomeriggio e la sera l’evento si aprirà al pubblico di appassionati, con ingresso a pagamento, che potranno conoscere e degustare le eccellenze enogastronomiche del Piemonte, attraverso tavoli di degustazione di vini e prodotti agroalimentari.

«Gli eventi di Spoleto e Zurigo sono l’ennesima dimostrazione, se ancora ve ne fosse bisogno, che ci stiamo impegnando davvero a fondo per diffondere la cultura e l’amore per i nostri vini in Italia e nel mondo» ha commentato il presidente del Consorzio dell’Asti, Paolo Ricagno.

«Inoltre – ha aggiunto il direttore del Consorzio, Giorgio Bosticco – si tratta di due tappe importanti nel quadro del riposizionamento commerciale dell’Asti e dell’inserimento del Moscato d’Asti tra i vini aromatici a “tappo raso” più apprezzati, sui mercati italiano e stranieri».

 

 

Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>